Neonicotinoidi: una preoccupazione crescente

Stampa E-mail Share Tweet

Il 10 gennaio The Guardian ha pubblicato questa storia su una piccola comunità rurale del Nebraska che ha lottato per almeno due anni con la contaminazione legata ai semi di mais rivestiti di neonicotinoidi. La fonte è un impianto di etanolo dell'area che è stato commercializzato come gratuito "raccolta differenziata" posizione per aziende di sementi come Bayer, Syngenta e altre che avevano bisogno di un posto dove sbarazzarsi delle scorte in eccesso di queste scorte di semi trattate con pesticidi. Il risultato, dicono i cittadini, è un paesaggio intriso di livelli incredibilmente alti di residui di neonicotinoidi, che secondo loro hanno innescato malattie sia negli esseri umani che negli animali. Temono che la loro terra e l'acqua siano ora irreparabilmente contaminate.

Funzionari ambientali statali hanno registrato livelli di neonicotinoidi a sbalorditivo 427,000 parti per miliardo (ppb) in fase di sperimentazione su una delle grandi colline di rifiuti sul sito della proprietà dell'impianto di etanolo. Ciò si confronta con i benchmark normativi che affermano che i livelli devono essere inferiori a 70 ppb per essere considerati sicuri.

Andate a questa pagina per maggiori dettagli e documenti.

La storia del pedaggio sulla comunità di Mead, Nebraska, non è che l'ultimo segno che la supervisione normativa statale e federale sui neonicotinoidi deve essere rafforzata, secondo i sostenitori dell'ambiente e i ricercatori di diverse università statunitensi.

Insetticidi più utilizzati

La controversia sulla classe di insetticidi noti come neonicotinoidi, o neonica, è cresciuta negli ultimi anni ed è diventata un conflitto globale tra i colossi aziendali che vendono i neonici e gruppi ambientalisti e di consumatori che affermano che gli insetticidi sono responsabili di un'ampia salute ambientale e umana danno.

Da quando sono stati introdotti negli anni '1990, i neonicotinoidi sono diventati la classe di insetticidi più utilizzata al mondo, venduti in almeno 120 paesi per aiutare a controllare gli insetti dannosi e proteggere la produzione agricola. Gli insetticidi non vengono solo spruzzati sulle piante, ma anche rivestiti sui semi. I neonicotinoidi sono utilizzati nella produzione di molti tipi di colture, tra cui riso, cotone, mais, patate e soia. A partire dal 2014, i neonicotinoidi rappresentavano più di 25 per cento del pesticida globale mercato, secondo i ricercatori.

All'interno della classe, il clothianidin e l'imidacloprid sono i più comunemente usati negli Stati Uniti, secondo un articolo del 2019 pubblicato sulla rivista Salute ambientale.

Nel gennaio 2020, l'Agenzia per la protezione ambientale ha rilasciato un file proposte di decisioni provvisorie per acetamiprid, clothianidin, dinotefuran, imidacloprid e thiamethoxam, insetticidi specifici della classe dei neonicotinoidi. L'EPA ha detto che stava lavorando per ridurre la quantità utilizzata sui raccolti associati a "potenziali rischi ecologici", limitando quando i pesticidi possono essere applicati alle colture in fiore.

Legato alla morte delle api

Un numero crescente di prove scientifiche indica che i neonicotinoidi sono un fattore diffuso colonia collasso disturbo delle api, che sono impollinatori essenziali nella produzione alimentare. Sono anche visti come almeno in parte da incolpare di un "Apocalisse di insetti. Gli insetticidi sono stati anche legati a gravi difetti in cervo dalla coda bianca, approfondendo le preoccupazioni sul potenziale della sostanza chimica di danneggiare i grandi mammiferi, comprese le persone.

L'Unione europea ha vietato l'uso all'aperto di neonics clothianidin, imidacloprid e thiamethoxam nel 2018 e il Dice le Nazioni Unite I neonici sono così pericolosi che dovrebbero essere limitati "severamente". Ma negli Stati Uniti, la neonica rimane ampiamente utilizzata.