Il mal di testa alla Monsanto di Bayer persiste

Stampa E-mail Share Tweet

L'emicrania della Monsanto non sembra svanire presto per la Bayer AG.

Gli sforzi per risolvere la massa di cause legali intentate negli Stati Uniti da decine di migliaia di persone che affermano che gli erbicidi Roundup della Monsanto hanno dato loro il cancro continuano a progredire, ma non stanno affrontando tutti i casi in sospeso, né a tutti i querelanti vengono offerti accordi che li accettino.

In una lettera al giudice distrettuale degli Stati Uniti Vince Chhabria, L'avvocato del Texas David Diamond ha affermato che le dichiarazioni fatte dagli avvocati che guidano i colloqui di insediamento con Bayer per conto dei querelanti non riflettono accuratamente la situazione dei suoi clienti. Ha citato una "mancanza" di "esperienze relative agli insediamenti" con Bayer e ha chiesto al giudice Chhabria di avanzare diversi casi di Diamond per i processi.

“Le dichiarazioni della leadership in merito alla transazione non rappresentano la transazione dei miei clienti
esperienze, interessi o posizioni correlate ", ha detto Diamond al giudice.

Diamond ha scritto nella lettera che ha 423 clienti Roundup, inclusi 345 che hanno casi pendenti davanti a Chhabria nel contenzioso multidistrettuale (MDL) presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California. Accanto alla MDL ci sono migliaia di querelanti le cui cause sono pendenti nei tribunali statali.

Seguì il contatto di Diamond al giudice un'udienza alla fine del mese scorso in cui molte delle aziende leader nel contenzioso e gli avvocati di Bayer hanno detto a Chhabria che erano vicini a risolvere la maggior parte, se non tutti, i casi davanti al giudice.

Bayer ha raggiunto importanti accordi con molti dei principali studi legali che rappresentano collettivamente una quota significativa delle rivendicazioni intentate contro Monsanto. A giugno, Bayer ha dichiarato che avrebbe fornito $ 8.8 miliardi a $ 9.6 miliardi per risolvere il contenzioso.

Ma polemiche e conflitti hanno perseguitato le offerte complessive di insediamento.

Diversi attori rappresentati dalle grandi aziende e che hanno parlato a condizione che i loro nomi non venissero utilizzati, hanno affermato di non essere d'accordo con i termini degli accordi, il che significa che i loro casi saranno indirizzati alla mediazione e, se ciò fallisce, ai processi.

Dopo aver acquistato Monsanto nel 2018, Bayer ha lottato per capire come porre fine al contenzioso che comprende più di 100,000 querelanti. La società ha perso tutti e tre i tre processi svolti fino ad oggi e ha perso i primi cicli di appello cercando di ribaltare le perdite di processo. Le giurie in ciascuna delle prove hanno scoperto che gli erbicidi a base di glifosato della Monsanto, come Roundup, causano il cancro e che la Monsanto ha passato decenni a nascondere i rischi.

Gli sforzi dell'azienda per risolvere il contenzioso sono stati in parte ostacolati dalla sfida di come evitare le affermazioni che potrebbero essere presentate in futuro da persone che sviluppano il cancro dopo aver usato gli erbicidi dell'azienda.

I problemi continuano a montare  

Bayer ha minacciato di dichiarare bancarotta se non fosse in grado di sedare il contenzioso Roundup e mercoledì la società ha emesso un avviso di profitto e ha annunciato tagli dei costi per miliardi, citando una "prospettiva inferiore alle attese nel mercato agricolo" tra altri fattori. La notizia ha fatto precipitare le azioni della società.

Nel riportare i guai di Bayer Barron's ha osservato: “I problemi continuano ad aumentare per Bayer e per i suoi investitori, che ormai devono essere abituati a regolari attacchi di notizie deludenti. Il titolo è ora diminuito di oltre il 50% da quando l'accordo con la Monsanto è stato chiuso nel giugno 2018. "Questo ultimo aggiornamento si aggiunge al fatto che l'accordo con la Monsanto è uno dei peggiori nella storia dell'azienda".