Il piano di risoluzione delle azioni collettive di Bayer attira indignazione e opposizione diffusi

Stampa E-mail Share Tweet

(Aggiornato il 10 marzo per includere l'ordine del giudice di ritardare l'udienza fino al 12 maggio)

Più di 90 studi legali e più di 160 avvocati hanno notificato a un giudice della corte federale che sovrintende al contenzioso di Roundup degli Stati Uniti che si oppongono al piano da 2 miliardi di dollari del proprietario della Monsanto Bayer AG per risolvere le richieste future che la società si aspetta di essere intentate da persone con diagnosi di cancro di cui incolpano l'uso di Prodotti erbicidi della Monsanto.

Negli ultimi giorni, nove distinte obiezioni al piano e quattro amicus brief sono state depositate presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California, comunicando al giudice Vince Chhabria l'entità dell'opposizione alla proposta di regolamento di classe. Chhabria ha supervisionato migliaia di cause contro il cancro Roundup in quello che viene chiamato "contenzioso multidistrettuale" (MDL).

Lunedì, i National Trial Lawyers (NTL) si è unito all'opposizione a nome dei suoi 14,000 membri. Il gruppo ha dichiarato nel suo deposito alla corte di essere d'accordo con l'opposizione che "l'accordo proposto mette seriamente in pericolo l'accesso alla giustizia per milioni di persone nella classe proposta, impedirebbe alle vittime della Monsanto di ritenerlo responsabile e ricompenserebbe la Monsanto sotto numerosi aspetti . "

Il gruppo ha ribadito nel suo deposito il timore che, se la proposta di insediamento di Bayer verrà approvata, creerà un pericoloso precedente per i querelanti in casi futuri non correlati: “Farà del male ai membri della classe proposta, non li aiuterà. Questo tipo di accordo fornirebbe anche un modello insostenibile per altri autori di atti illeciti aziendali per evitare responsabilità e conseguenze appropriate per la loro condotta ... la soluzione di classe proposta non è il modo in cui funziona un "sistema di giustizia" e quindi un tale accordo non dovrebbe mai essere approvato. "

La soluzione proposta da 2 miliardi di dollari è rivolto a casi futuri ed è separato dagli 11 miliardi di dollari che Bayer ha stanziato per risolvere i reclami esistenti presentati da persone che affermano di aver sviluppato un linfoma non Hodgkin (NHL) a causa dell'esposizione ai diserbanti della Monsanto. Le persone interessate dalla proposta di transazione di classe sono persone che sono state esposte ai prodotti Roundup e che hanno già NHL o potrebbero svilupparla in futuro, ma che non hanno ancora intrapreso azioni per intentare una causa.

Nessun danno punitivo

Uno dei problemi chiave con il piano Bayer, secondo i critici, è che tutti negli Stati Uniti che soddisfano i criteri come potenziale querelante entreranno automaticamente a far parte della classe e saranno soggetti alle sue disposizioni se non decidono attivamente di rinunciare al classe entro 150 giorni dopo che Bayer ha emesso le notifiche della formazione della classe. La notifica proposta non è sufficiente, dicono i critici. Inoltre, il piano toglie quindi quelle persone - che potrebbero anche non scegliere di far parte della classe - dal diritto di chiedere un risarcimento punitivo se intendono fare causa.

Un'altra disposizione che ha suscitato critiche è un periodo di "sospensione" di quattro anni proposto per bloccare la presentazione di nuove azioni legali.

I critici si oppongono anche alla proposta formazione di un panel scientifico che funga da "indicatore" per un "ampliamento delle opzioni di compensazione nel futuro" e per fornire prove sulla cancerogenicità - o meno - degli erbicidi di Bayer.

Il periodo di regolamento iniziale durerebbe almeno quattro anni e potrebbe essere prorogato dopo tale periodo. Se Bayer decide di non continuare il fondo di compensazione dopo il periodo di liquidazione iniziale, pagherà altri $ 200 milioni come "pagamento finale" nel fondo di compensazione, afferma il riepilogo della transazione.

Lottando per una soluzione

Bayer ha lottato per capire come porre fine al contenzioso sul cancro di Roundup da quando ha acquistato Monsanto nel 2018. La società ha perso tutti e tre i processi fino ad oggi e ha perso i primi cicli di appello cercando di ribaltare le perdite del processo.

Le giurie in ciascuno dei tre processi hanno scoperto non solo quello della Monsanto erbicidi a base di glifosato come Roundup causa il cancro, ma anche che la Monsanto ha passato decenni a nascondere i rischi.

Il piccolo gruppo di avvocati che hanno messo a punto il piano insieme a Bayer afferma che "salverà vite" e fornirà "vantaggi sostanziali" alle persone che credono di aver sviluppato il cancro a causa dell'esposizione ai prodotti erbicidi dell'azienda.

Ma quel gruppo di avvocati riceverà 170 milioni di dollari per il loro lavoro con la Bayer per attuare il piano proposto, un fatto che dicono i critici ne vizia il coinvolgimento e l'obiettività. Nessuno degli avvocati coinvolti nel mettere insieme il piano d'azione collettivo con Bayer ha rappresentato attivamente alcun attore nell'ampio contenzioso Roundup prima di questo punto, sottolineano i critici.

In uno dei depositi di opposizione, gli avvocati chiedevano il rigetto della transazione proposta ha scritto questo:

“Questa proposta di soluzione è contrastata da coloro che hanno più familiarità con il contenzioso di casi riguardanti prodotti pericolosi come Roundup perché riconoscono che questa proposta andrebbe a vantaggio della Monsanto e dei consiglieri di classe a spese dei milioni di persone esposte a Roundup.

"Sebbene questo Roundup MDL sia in corso da oltre quattro anni e altri casi Roundup siano stati controversi nei tribunali statali, l'impulso per questo accordo di class action ingegnerizzato non proviene dagli avvocati che hanno gestito i casi Roundup e credono che un metodo alternativo per risolverli è essenziale. Invece, gli avvocati che stanno dietro a questo accordo - e sono sicuramente gli avvocati e non le vittime di Roundup - sono avvocati class-action che cercano di imporre le loro opinioni a tutti coloro che sono stati esposti a Roundup, in cambio di una tariffa molto alta.

“Ma un vincitore ancora più grande qui sarà la Monsanto, che riceverà una sospensione del contenzioso di quattro anni da parte dei membri della classe, che perderanno anche il diritto di chiedere danni punitivi e saranno gravati dai risultati di una giuria scientifica mal concepita. In cambio, i membri della classe saranno indirizzati a un sistema di compensazione alternativo che prevede pagamenti modesti, maggiore complessità e ostacoli elevati per qualificarsi ".

Ritardo cercato

Il piano di insediamento di Bayer è stato presentato al tribunale il 3 febbraio e deve essere approvato dal giudice Chhabria per diventare effettivo. Un precedente piano di liquidazione presentato lo scorso anno era disprezzato da Chhabria e poi ritirato.

L'udienza in merito è stata fissata per il 31 marzo ma gli avvocati che hanno elaborato il piano insieme a Bayer hanno chiesto al giudice Chhabria ritardare l'udienza fino al 13 maggio, citando l'ampiezza dell'opposizione che devono affrontare. Il giudice ha risposto con un ordine riavviare l'udienza per il 12 maggio.

"Questi documenti ammontano a più di 300 pagine, oltre a più di 400 pagine di dichiarazioni e reperti allegati", gli avvocati hanno affermato la loro richiesta di più tempo. "Le obiezioni e gli amicus brief sollevano una serie di questioni, tra cui, tra le altre cose, l'equità complessiva della transazione, molteplici attacchi costituzionali alla transazione e al comitato scientifico consultivo proposto, sfide tecniche al programma di avviso, attacchi all'equità del fondo di compensazione e sfide al predominio, alla superiorità e all'adeguatezza dei consigli di classe (e sottoclasse) ".

Gli avvocati che hanno presentato il piano proposto hanno affermato di poter utilizzare il tempo aggiuntivo prima dell'udienza "per impegnarsi con gli obiettori" per "snellire o restringere le questioni che devono essere contestate in udienza".

Le morti continuano

Tra le discussioni sulla proposta di accordo di Bayer, i querelanti continuano a morire. In quello che viene definito un "suggerimento di morte", gli avvocati della querelante Carolina Garces hanno presentato una notifica al tribunale federale l'8 marzo che il loro cliente era morto.

Diversi querelanti affetti da linfoma non Hodgkin sono morti dall'inizio del contenzioso nel 2015.