International Life Sciences Institute (ILSI) è un gruppo di lobby dell'industria alimentare

Stampa E-mail Share Tweet

L'International Life Sciences Institute (ILSI) è un'organizzazione senza scopo di lucro finanziata da aziende con sede a Washington DC, con 17 sezioni affiliate in tutto il mondo. ILSI descrive se stesso come gruppo che conduce "scienza per il bene pubblico" e "migliora la salute e il benessere umano e salvaguarda l'ambiente". Tuttavia, le indagini di accademici, giornalisti e ricercatori di interesse pubblico mostrano che ILSI è un gruppo di pressione che protegge gli interessi dell'industria alimentare, non la salute pubblica.

Notizie recenti:

  • Coca-Cola ha reciso i suoi legami di vecchia data con ILSI. La mossa è "un duro colpo per la potente organizzazione alimentare nota per la sua ricerca e le sue politiche a favore dello zucchero", Bloomberg ha riferito nel mese di gennaio 2021.  
  • L'ILSI ha aiutato la Coca-Cola Company a definire la politica sull'obesità in Cina, secondo uno studio del settembre 2020 nel Journal of Health Politics, Policy and Law dalla professoressa di Harvard Susan Greenhalgh. “Al di sotto della narrativa pubblica dell'ILSI di scienza imparziale e di nessuna difesa politica giaceva un labirinto di canali nascosti che le aziende utilizzavano per promuovere i propri interessi. Lavorando attraverso questi canali, la Coca Cola ha influenzato la scienza e la politica cinese in ogni fase del processo politico, dall'inquadrare le questioni alla stesura della politica ufficiale ", conclude il documento.

  • I documenti ottenuti da US Right to Know aggiungono ulteriori prove che ILSI è un gruppo di facciata dell'industria alimentare. A maggio 2020 studiare in nutrizione per la salute pubblica sulla base dei documenti rivelano "un modello di attività in cui ILSI ha cercato di sfruttare la credibilità di scienziati e accademici per rafforzare le posizioni dell'industria e promuovere i contenuti ideati dall'industria nelle sue riunioni, riviste e altre attività". Guarda la copertura in The BMJ, L'industria alimentare e delle bevande ha cercato di influenzare scienziati e accademici, mostrano le e-mail  (5.22.20)

  • Rapporto di aprile 2020 di Corporate Accountability esamina il modo in cui le società di alimenti e bevande hanno sfruttato l'ILSI per infiltrarsi nel comitato consultivo delle linee guida dietetiche degli Stati Uniti e paralizzare i progressi sulla politica nutrizionale in tutto il mondo. Guarda la copertura in The BMJ, Secondo il rapporto, l'industria alimentare e delle bevande analcoliche ha troppa influenza sulle linee guida dietetiche statunitensi (4.24.20) 

  • Indagine del New York Times di Andrew Jacobs rivela che un fiduciario dell'ILSI senza scopo di lucro finanziata dall'industria ha consigliato al governo indiano di non procedere con le etichette di avvertimento sui cibi malsani. I tempi descritto ILSI come un "gruppo industriale oscuro" e "il gruppo dell'industria alimentare più potente di cui non hai mai sentito parlare". (9.16.19) The Times ha citato a Studio di giugno su Globalizzazione e salute co-autore di Gary Ruskin di US Right to Know che riferisce che ILSI opera come un braccio di pressione per i suoi finanziatori dell'industria alimentare e dei pesticidi.

  • Il Il New York Times ha rivelato i legami ILSI non divulgati di Bradley C. Johnston, un coautore di cinque recenti studi che affermano che la carne rossa e lavorata non pone problemi di salute significativi. Johnston ha utilizzato metodi simili in uno studio finanziato dall'ILSI per affermare che lo zucchero non è un problema. (10.4.19)

  • Blog di Food Politics di Marion Nestlé, ILSI: rivelati i veri colori (10.3.19)

ILSI è legato alla Coca-Cola 

ILSI è stata fondata nel 1978 da Alex Malaspina, ex vicepresidente senior di Coca-Cola che ha lavorato per Coca-Cola dal 1969 al 2001. Coca-Cola ha mantenuto stretti legami con ILSI. Michael Ernest Knowles, VP di Coca-Cola per gli affari scientifici e normativi globali dal 2008 al 2013, è stato presidente dell'ILSI dal 2009 al 2011. In 2015, Il presidente dell'ILSI era Rhona Applebaum, che si è ritirata dal suo lavoro come chief health and science officer di Coca-Cola (e da ILSI) nel 2015 dopo il New York Times con The Associated Press ha riferito che Coke ha finanziato la Global Energy Balance Network senza scopo di lucro per aiutare a spostare la colpa dell'obesità lontano dalle bevande zuccherate.  

Finanziamento aziendale 

ILSI è finanziato dal suo membri dell'azienda e sostenitori dell'azienda, comprese le principali aziende alimentari e chimiche. ILSI riconosce di aver ricevuto finanziamenti dall'industria ma non rivela pubblicamente chi dona o quanto contribuisce. La nostra ricerca rivela:

  • Contributi aziendali a ILSI Global per un importo di 2.4 milioni di dollari nel 2012. Ciò includeva 528,500 dollari da CropLife International, un contributo di 500,000 dollari da Monsanto e 163,500 dollari da Coca-Cola.
  • A progetto di dichiarazione dei redditi ILSI 2013 mostra che ILSI ha ricevuto 337,000 dollari da Coca-Cola e più di 100,000 dollari ciascuno da Monsanto, Syngenta, Dow Agrisciences, Pioneer Hi-Bred, Bayer CropScience e BASF.
  • A progetto di dichiarazione dei redditi ILSI Nord America 2016 mostra un contributo di $ 317,827 da PepsiCo, contributi superiori a $ 200,000 da Mars, Coca-Cola e Mondelez e contributi superiori a $ 100,000 da General Mills, Nestle, Kellogg, Hershey, Kraft, Dr. Pepper, Snapple Group, Starbucks Coffee, Cargill, Uniliver e Campbell Soup.  

Le e-mail mostrano come ILSI cerca di influenzare la politica per promuovere le opinioni del settore 

A Studio del maggio 2020 in Public Health Nutrition aggiunge la prova che ILSI è un gruppo di facciata dell'industria alimentare. Lo studio, basato su documenti ottenuti da US Right to Know tramite richieste di registri pubblici statali, rivela come ILSI promuove gli interessi delle industrie alimentari e agrochimiche, compreso il ruolo dell'ILSI nel difendere ingredienti alimentari controversi e nel sopprimere punti di vista sfavorevoli all'industria; che le società come Coca-Cola possono destinare contributi all'ILSI per programmi specifici; e come l'ILSI utilizza gli accademici per la loro autorità ma consente all'industria un'influenza nascosta nelle loro pubblicazioni.

Lo studio rivela anche nuovi dettagli su quali società finanziano ILSI e le sue filiali, con centinaia di migliaia di dollari di contributi documentati dalle principali aziende chimiche, di soda e cibo spazzatura.

A Documento di giugno 2019 in Globalizzazione e salute fornisce diversi esempi di come ILSI promuove gli interessi dell'industria alimentare, in particolare promuovendo la scienza e gli argomenti favorevoli all'industria presso i responsabili politici. Lo studio si basa su documenti ottenuti da US Right to Know tramite leggi statali sui registri pubblici.  

I ricercatori hanno concluso: “L'ILSI cerca di influenzare gli individui, le posizioni e la politica, sia a livello nazionale che internazionale, ei suoi membri aziendali lo impiegano come strumento per promuovere i loro interessi a livello globale. La nostra analisi dell'ILSI serve come avvertimento per coloro che sono coinvolti nella governance della salute globale per diffidare di gruppi di ricerca presumibilmente indipendenti e per praticare la due diligence prima di fare affidamento sui loro studi finanziati e / o impegnarsi in rapporti con tali gruppi ".   

L'ILSI ha minato la lotta all'obesità in Cina

Nel gennaio 2019, due articoli di La professoressa di Harvard Susan Greenhalgh ha rivelato la potente influenza dell'ILSI sul governo cinese sulle questioni legate all'obesità. I documenti documentano come la Coca-Cola e altre società hanno lavorato attraverso la filiale cinese dell'ILSI per influenzare decenni di scienza cinese e di politiche pubbliche sull'obesità e sulle malattie legate all'alimentazione come il diabete di tipo 2 e l'ipertensione. Leggi i giornali:

L'ILSI è così ben posizionata in Cina che opera dall'interno del Centro governativo per il controllo e la prevenzione delle malattie a Pechino.

Gli articoli del professor Geenhalgh documentano come la Coca-Cola e altri giganti occidentali del cibo e delle bevande "abbiano contribuito a plasmare decenni di scienza cinese e di politiche pubbliche sull'obesità e le malattie legate all'alimentazione" operando attraverso l'ILSI per coltivare i principali funzionari cinesi "nel tentativo di allontanare il crescente movimento per la regolamentazione del cibo e le tasse sulla soda che sta investendo l'Occidente ", ha riferito il New York Times.  

Ulteriori ricerche accademiche da US Right to Know su ILSI 

L'archivio dei documenti dell'Industria del tabacco UCSF è terminato 6,800 documenti relativi a ILSI.  

Studio ILSI sullo zucchero "uscito dal manuale dell'industria del tabacco"

Esperti di sanità pubblica hanno denunciato un finanziamento ILSI studio dello zucchero pubblicato in un'importante rivista medica nel 2016 che è stato un "attacco feroce ai consigli sanitari globali per mangiare meno zucchero", ha riferito Anahad O'Connor sul New York Times. Lo studio finanziato dall'ILSI ha sostenuto che gli avvertimenti per ridurre lo zucchero si basano su prove deboli e non ci si può fidare.  

La storia del Times ha citato Marion Nestle, una professoressa della New York University che studia i conflitti di interesse nella ricerca sulla nutrizione, sullo studio ILSI: "Questo esce direttamente dal playbook dell'industria del tabacco: metti in dubbio la scienza", ha detto Nestle. “Questo è un classico esempio di come il finanziamento dell'industria distorca l'opinione. È vergognoso. " 

Le compagnie del tabacco hanno usato l'ILSI per contrastare la politica 

Un rapporto del luglio 2000 di un comitato indipendente dell'Organizzazione mondiale della sanità ha delineato una serie di modi in cui l'industria del tabacco ha tentato di minare gli sforzi dell'OMS per il controllo del tabacco, incluso l'utilizzo di gruppi scientifici per influenzare il processo decisionale dell'OMS e per manipolare il dibattito scientifico sugli effetti sulla salute di tabacco. ILSI ha svolto un ruolo chiave in questi sforzi, secondo un caso di studio sull'ILSI che ha accompagnato il rapporto. "I risultati indicano che l'ILSI è stato utilizzato da alcune aziende del tabacco per contrastare le politiche di controllo del tabacco. I funzionari senior dell'ILSI sono stati direttamente coinvolti in queste azioni ”, secondo il caso di studio. Vedere: 

L'archivio dei documenti dell'Industria del tabacco UCSF ha più di 6,800 documenti relativi a ILSI

I leader ILSI hanno aiutato a difendere il glifosato come presidenti del pannello chiave 

Nel maggio 2016, l'ILSI è stata esaminata dopo le rivelazioni secondo cui il vicepresidente dell'ILSI Europa, il professor Alan Boobis, era anche presidente di un pannello delle Nazioni Unite che ha scoperto la sostanza chimica della Monsanto glifosato era improbabile che rappresentasse un rischio di cancro attraverso la dieta. Il co-presidente della riunione congiunta delle Nazioni Unite sui residui di pesticidi (JMPR), il professor Angelo Moretto, era un membro del consiglio dell'ILSI's Health and Environment Services Institute. Nessuno dei presidenti del JMPR ha dichiarato i propri ruoli di leadership ILSI come conflitti di interesse, nonostante significativi contributi finanziari ricevuti da ILSI dalla Monsanto e dal gruppo commerciale dell'industria dei pesticidi. Vedere: 

Gli intimi legami dell'ILSI con i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie  

A giugno 2016, Segnalato dagli Stati Uniti Right to Know che la dottoressa Barbara Bowman, direttrice di una divisione CDC incaricata di prevenire malattie cardiache e ictus, ha cercato di aiutare il fondatore dell'ILSI, Alex Malaspina, a influenzare i funzionari dell'Organizzazione mondiale della sanità per annullare le politiche per ridurre il consumo di zucchero. Bowman ha suggerito a Malaspina persone e gruppi con cui parlare e ha sollecitato i suoi commenti su alcuni riassunti dei rapporti del CDC, come mostrano le e-mail. (Arciere dimesso dopo che il nostro primo articolo è stato pubblicato su questi legami.)

Questo gennaio 2019 studio nel Milbank Quarterly descrive le email chiave di Malaspina che si confidava con il dottor Bowman. Per ulteriori rapporti su questo argomento, vedere: 

Influenza dell'ILSI sul comitato consultivo delle linee guida dietetiche degli Stati Uniti

relazione del gruppo senza scopo di lucro Corporate Accountability documenta come l'ILSI abbia una grande influenza sulle linee guida dietetiche statunitensi attraverso la sua infiltrazione nel comitato consultivo delle linee guida dietetiche statunitensi. Il rapporto esamina la pervasiva interferenza politica delle multinazionali del cibo e delle bevande come Coca-Cola, McDonald's, Nestlé e PepsiCo e come queste società abbiano sfruttato l'International Life Sciences Institute per paralizzare i progressi sulla politica nutrizionale in tutto il mondo.

Influenza dell'ILSI in India 

Il New York Times ha riferito sull'influenza dell'ILSI in India nel suo articolo intitolato "Un oscuro gruppo industriale definisce la politica alimentare in tutto il mondo. "

L'ILSI ha stretti legami con alcuni funzionari del governo indiano e, come in Cina, l'organizzazione non profit ha promosso messaggi e proposte politiche simili a Coca-Cola, minimizzando il ruolo dello zucchero e della dieta come causa dell'obesità e promuovendo una maggiore attività fisica come soluzione , secondo l'India Resource Center. 

I membri del consiglio di amministrazione di ILSI India includono il direttore degli affari normativi di Coca-Cola India e rappresentanti di Nestlé e Ajinomoto, una società di additivi alimentari, insieme a funzionari governativi che fanno parte di gruppi scientifici incaricati di decidere su questioni di sicurezza alimentare.  

Preoccupazioni di vecchia data per ILSI 

ILSI insiste nel dire che non è un gruppo di pressione industriale, ma le preoccupazioni e le lamentele sono di vecchia data riguardo alle posizioni pro-industria del gruppo e ai conflitti di interesse tra i leader dell'organizzazione. Vedi, ad esempio:

Districare le influenze dell'industria alimentare, Medicina della natura (2019)

L'agenzia alimentare nega la rivendicazione del conflitto di interessi. Ma le accuse di legami con l'industria possono contaminare la reputazione dell'ente europeo, Natura (2010)

Big Food vs. Tim Noakes: The Final Crusade, Keep Fitness Legal, di Russ Greene (1.5.17) 

Vero cibo in prova, dal dott.Tim Noakes e Marika Sboros (Columbus Publishing 2019). Il libro descrive “l'accusa e la persecuzione senza precedenti del professor Tim Noakes, un illustre scienziato e medico, in un caso multimilionario che si è protratto per più di quattro anni. Tutto per un singolo tweet che esprime la sua opinione sulla nutrizione. "