Recensione accademica: The Making of a Monsanto Front Group

Stampa E-mail Share Tweet

Recensione accademica, un'organizzazione senza scopo di lucro 501 (c) (3) lanciata nel 2012, afferma di essere un gruppo indipendente, ma i documenti ottenuti da US Right to Know hanno rivelato che si tratta di un gruppo di facciata istituito con l'aiuto della Monsanto e del suo team di pubbliche relazioni per attaccare l'agrochimico critici del settore pur apparendo indipendenti.

Correlata: Progetto di alfabetizzazione genetica, Monsanto nomina i suoi “partner industriali, " Boot camp del progetto Biotech Literacy
"Impronte digitali Monsanto trovate ovunque attacco al cibo biologico, "Di Stacy Malkan, Huffington Post (2016)

Finanziamenti segreti dell'industria 

Il sito web Academics Review descrive i suoi fondatori come "Due professori indipendenti", Bruce Chassy, ​​PhD, professore emerito presso l'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign, e David Tribe, PhD, docente senior presso l'Università di Melbourne, Australia. A partire da maggio 2018, il sito web sinistri, "Academics Review accetta solo donazioni illimitate da fonti non aziendali per supportare il nostro lavoro."

Tuttavia, i dati fiscali mostrano che il principale finanziatore di Academics Review è stato il Council for Biotechnology Information, un'associazione di categoria finanziato e gestito da le più grandi aziende agrochimiche: BASF, Bayer, DowDuPont, Monsanto e Syngenta.

Secondo i registri fiscali della CBI, il gruppo finanziato dall'industria ha fornito ad Academics Review un totale di $ 650,000 nel 2014 e  di 2015-2016. I registri fiscali per AcademicsReview.org riportano spese per $ 791,064 dal 2013 al 2016 (vedere 2013, 2014, 2015, 2016). Il denaro è stato speso per organizzare conferenze e promuovere OGM e pesticidi, secondo i registri fiscali.

Il dottor Chassy ha anche ricevuto per anni finanziamenti non divulgati dalla Monsanto tramite la sua università. Vedi, "Perché un professore dell'Università dell'Illinois non ha dovuto rivelare il suo finanziamento per gli OGM?"Di Monica Eng, WBEZ (marzo 2016)

Le e-mail rivelano l'origine segreta del gruppo di facciata accademico

Email ottenute da US Right to Know Le richieste statali sulla libertà di informazione hanno rivelato il funzionamento interno di come Academics Review è stato istituito come gruppo di facciata con l'aiuto della Monsanto, dei suoi alleati di pubbliche relazioni e dei finanziatori del settore. Fatti chiave ed email:

  • Secondo un 11 marzo 2010 catena di posta elettronica, Academics Review è stata istituita con l'aiuto dei dirigenti della Monsanto insieme a Jay Byrne, Ex direttore delle comunicazioni aziendali della Monsanto; e Val Giddings, ex vicepresidente del settore biotech associazione di categoria BIO, come piattaforma per attaccare i critici dell'industria agrochimica.
  • Eric Sachs, un dirigente senior delle pubbliche relazioni alla Monsanto, ha detto che avrebbe aiutato a trovare i finanziamenti del settore per Academics Review. "La chiave sarà mantenere la Monsanto sullo sfondo in modo da non danneggiare la credibilità delle informazioni", ha scritto Sachs a Chassy 30 Novembre 2010.
  • Byrne ha paragonato il concetto come simile a - ma migliore di - un gruppo di facciata creato da Rick Berman, un lobbista noto come "Dottor Evil" e il “Re dei gruppi di facciata corporativi e della propaganda”Per il suo lavoro nel promuovere gli interessi dell'industria del tabacco e dell'industria petrolifera sotto la copertura di gruppi dal suono neutro. Il "Centro per la libertà dei consumatori" di Berman (ActivistCash.com) ha incassato fino all'estremo; e penso che abbiamo un'idea molto migliore ", ha scritto Byrne a Chassy 11 Marzo 2010.
  • Byrne ha detto che stava sviluppando un file "Lista delle opportunità con obiettivi" per Monsanto comprendeva "organizzazioni individuali, contenuti e aree tematiche" critiche nei confronti dell'ag-biotech che "significano denaro per una serie di società benestanti".
  • Chassy ha indicato di essere particolarmente desideroso di perseguire l'industria biologica. "Mi piacerebbe trovare un nome importante nel mezzo dell'aura organica da cui lanciare missili balistici", ha scritto a marzo 2010. Nel 2014, Academics Review ha attaccato l'industria del biologico con a segnalarlo falsamente affermato è stato il lavoro di accademici indipendenti senza conflitti di interesse.

Il piano di pubbliche relazioni Monsanto ha nominato Academics Review come "partner industriale" 

Academics Review è un "partner del settore" secondo un confidenziale Documento Monsanto PR che descrive i piani della società per screditare il braccio di ricerca sul cancro dell'Organizzazione mondiale della sanità, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC), al fine di difendere la reputazione del diserbante Roundup. Il 20 marzo 2015, IARC ha annunciato di averlo fatto classificato il glifosato come cancerogeno del gruppo 2A, "Probabilmente cancerogeno per l'uomo".

Il documento Monsanto PR elenca quattro livelli di partner industriali impegnarsi nei suoi sforzi di pubbliche relazioni per screditare il rapporto del gruppo di esperti sul cancro. Academics Review è stato elencato come "partner del settore" di livello 2 insieme a Progetto di alfabetizzazione genetica, Senso della scienza, Biofortificato, e il Accademici AgBioChatter list serve.

Una revisione accademica articolo del 25 marzo 2015 ha affermato che la "revisione del cancro del glifosato IARC fallisce su più fronti". L'articolo collegato al settore finanziato Risposte sugli OGM, il gruppo di testa Consiglio americano per la scienza e la salute e un articolo di Forbes di Henry Miller che lo era ghostwritten da Monsanto.

I legami di Bruce Chassy con l'industria e i suoi gruppi di facciata

Il professor Bruce Chassy, ​​co-fondatore di Academics Review e presidente del consiglio, è stato spesso citato dai media come esperto indipendente di OGM, mentre riceveva anche fondi non divulgati dalla Monsanto.

Chassy aveva ricevuto 57,000 dollari in fondi non divulgati in un periodo di due anni dalla Monsanto per viaggiare, scrivere e parlare di OGM, secondo WBEZ. La storia ha riferito che la Monsanto ha anche inviato almeno 5.1 milioni di dollari attraverso la Fondazione dell'Università dell'Illinois a dipendenti e programmi universitari tra il 2005 e il 2015.

Chassy è nel "Board of Science and Policy Advisors" dell'American Council on Science and Health, un gruppo di facciata finanziato da Monsanto e altre società i cui prodotti difende il gruppo. Chassy è anche un "esperto indipendente"Per Risposte sugli OGM, un sito web di marketing per OGM e pesticidi finanziato dall'industria agrochimica.

Articoli sui legami di settore di Bruce Chassy:

  • New York Times, "L'industria alimentare ha arruolato accademici nella guerra di lobbismo sugli OGM, spettacolo di email", di Eric Lipton (9/5/2015)
  • Archivio di posta elettronica del New York Times, "Un professore dell'Università dell'Illinois si unisce alla lotta", (9/5/2015)
  • WBEZ, "Why Did an Illinois Professor have to Disclose GMO Funding", di Monica Eng (3/15/2016)
  • Stati Uniti di diritto di conoscere, "Following an Email Trail: How a Public University Professor Collaborated on a Corporate PR Campaign", di Carey Gillam (1/29/2016)

David Tribe / Academics Review / Biofortified

David Tribe è co-fondatore di Academics Review, vicepresidente dell'Academics Review Board of Directors e revisore del rapporto di Academics Review 2014 che attacca l'industria del biologico. Tribe è anche membro del consiglio di amministrazione di Biology Fortified Inc., o Biofortified, un gruppo senza scopo di lucro che aiuta l'industria agrochimica con lobbying e pubbliche relazioni.

Boot Camp del progetto Biotech Literacy finanziato dall'industria: formazione di scienziati e giornalisti per promuovere gli OGM 

I boot camp del Biotech Literacy Project sono stati una serie di conferenze finanziate dall'industria agrochimica e organizzate da Academics Review e Progetto di alfabetizzazione genetica, un altro gruppo di facciata che collabora con Monsanto su progetti di pubbliche relazioni affermando di essere indipendenti. I campi di addestramento hanno addestrato scienziati e giornalisti a farlo promuovere OGM e pesticidi, e aveva obiettivi politici espliciti per evitare l'etichettatura degli OGM e sostenere il sostegno alle bandiere per i prodotti dell'industria agrochimica.

Gli organizzatori dei campi di addestramento hanno falsamente affermato a giornalisti e scienziati che i fondi per i campi di addestramento del Progetto di alfabetizzazione biotecnologica provenivano da fonti governative e accademiche, nonché da fonti industriali, ma l'unica fonte tracciabile di fondi proveniva da aziende agriche e fonti non eventi, ha riportato Paul Thacker in Il progressivo.

“Mi è stato offerto un onorario di 2,000 dollari, oltre alle spese. Ho risposto e ho chiesto chi avrebbe fornito l'onorario e mi è stato detto che sarebbe stata una combinazione di fondi da UC Davis, USDA, denaro statale e Biotechnology Industry Organization (BIO) ". (Giornalista Brooke Borel, Scienza popolare)

“Ho bisogno di essere chiaro in anticipo sul fatto che il nostro supporto proviene da BIO, USDA, state-USAID e alcuni fondi della fondazione, quindi l'industria è indirettamente uno sponsor. Siamo trasparenti al 100% sulla sponsorizzazione ". (l'organizzatore del campo di addestramento Bruce Chassy e-mail agli scienziati)

Il Council for Biotechnology Information, un gruppo commerciale finanziato da BASF, Bayer, DowDuPont e Monsanto Company, ha speso oltre $ 300,000 in due campi di addestramento presso l'UC Davis e l'Università della Florida, secondo i registri fiscali.

Relatori al Boot Camp del 2015 Biotech Literacy Project includevano dirigenti del settore biotecnologico e agenti delle pubbliche relazioni, tra cui l'ex capo delle comunicazioni della Monsanto Jay Byrne (che ha contribuito a creare Academics Review come gruppo di facciata per attaccare i critici del settore), Hank Campbell del gruppo di facciata American Council on Science and Healthe Yvette d'Entremont lo "SciBabe"; insieme ad accademici collegati all'industria Kevin Folta dell'Università della Florida, Pamela Ronald e  Alison Van Eenennaam di UC Davis; e giornalisti compresi Keith Kloor e Brooke Borel.

Maggiori informazioni:

Per ulteriori informazioni sui risultati di US Right to Know e sulla copertura mediatica sulle collaborazioni tra gruppi industriali e accademici su questioni alimentari, vedere la nostra pagina delle indagini. I documenti US Right to Know sono disponibili anche in Libreria dei documenti dell'industria chimica ospitato dall'Università della California, San Francisco.