Il diritto degli Stati Uniti di sapere fa causa al CDC per documenti sui suoi legami con la Coca-Cola

Stampa E-mail Share Tweet

Comunicato stampa

Per il rilascio immediato: mercoledì 21 febbraio 2018
Per ulteriori informazioni, contattare: Gary Ruskin (415) 944-7350

US Right to Know ha citato in giudizio i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) oggi per il mancato rispetto da parte di CDC del Freedom of Information Act (FOIA) e di fornire documenti in risposta a sei richieste sulle sue interazioni con The Coca-Cola Company.

Le richieste di documenti pubblici fanno parte di un'indagine che USRTK sta conducendo sull'influenza della Coca-Cola presso il CDC e sull'impatto dell'azienda sulla politica pubblica. Le prove di salute pubblica suggeriscono che il consumo di bibite zuccherate è implicato nell'epidemia di obesità e può essere responsabile di decine di migliaia di morti all'anno. Tuttavia, le prove raccolte fino ad oggi indicano che il personale del CDC fornito orientamento politico alla Coca-Cola, ha permesso la Coca-Cola a lobby il CDC, e ha accettato contributi da Coca-Cola tramite la Fondazione CDC, che ha divulgato tali contributi recentemente come l'anno scorso.

"Stiamo facendo causa al CDC per scoprire la portata e la natura del rapporto del CDC con Coca-Cola", ha affermato Gary Ruskin, co-direttore di US Right to Know, un gruppo di controllo dei consumatori e della salute pubblica. "Proprio come è sbagliato che il CDC assista le aziende del tabacco, è sbagliato anche che CDC assista le aziende obesogene come Coca-Cola."

Dal 2016, USRTK ha presentato 19 richieste FOIA al CDC. Con i documenti che abbiamo ricevuto tramite FOIA da CDC e altre fonti, abbiamo contribuito a smascherare il rapporto collegiale dell'ex direttore del CDC Brenda Fitzgerald con Coca-Cola e l'ex vicepresidente e Chief Science and Health Officer Rhona Applebaum della società nel New York Times e L'intercettazione.

Abbiamo anche rivelato che Barbara Bowman, allora direttrice della divisione CDC per le malattie cardiache e la prevenzione dell'ictus, aveva consigliato un ex vicepresidente senior della Coca-Cola su come impedire all'Organizzazione mondiale della sanità di reprimere lo zucchero aggiunto.  Bowman ha lasciato il CDC due giorni dopo la rivelazione del suo consiglio all'ex dirigente della Coca-Cola.

Abbiamo anche aiutato a scoprire le preoccupazioni del personale CDC che i CDC "la missione viene plasmata da parti esterne e interessi canaglia"E la loro chiamata a"pulire questa casa. "

Ulteriori risultati nella nostra indagine sull'influenza della Coca-Cola al CDC sono disponibili su: usrtk.org/our-investigations/#coca-cola.

Il 15 dicembre 2017, USRTK ha presentato sei richieste FOIA al CDC riguardo al suo rapporto con Coca-Cola. Il CDC ha confermato la ricezione di queste richieste FOIA quattro giorni dopo, ma non ha fornito altre risposte. La legge FOIA afferma che le agenzie federali sono tenute a rispondere entro 20 giorni lavorativi.

Secondo l' Database sulla trasparenza di Coca-Cola, Coca-Cola ha contribuito con 1.1 milioni di dollari alla CDC Foundation nel 2010-12. Ma Coca-Cola non ha reso noti i contributi alla Fondazione CDC dopo il 2012. La Fondazione CDC rende noti tali contributi, ma non gli importi, negli anni 2017, 2016 e 2015 - nessuno dei quali è stato divulgato da Coca-Cola.

Sia il CDC che la Coca-Cola hanno sede ad Atlanta.

CDC è stato travolto da due recenti scandali. Il 31 gennaio, la direttrice del CDC Brenda Fitzgerald ha lasciato il suo incarico, a seguito di un Articolo politico sollevando domande sui suoi investimenti nel tabacco e in altre società. Il 15 dicembre, il Washington Post ha riportato che il CDC aveva bandito un elenco di sette parole o frasi - come "evidence-based" e "science-based" - dai documenti di bilancio.

La causa USRTK FOIA è stata intentata presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto di Columbia. Il reclamo USRTK è disponibile all'indirizzo: https://usrtk.org/wp-content/uploads/2016/09/USRTK-v-HHS-complaint.pdf. Il nome del caso è US Right to Know v. Department of Health and Human Services. USRTK è rappresentata in questa materia dall'ufficio legale di Mark S. Zaid.

Maggiori informazioni sul contenzioso di USRTK per la trasparenza sono disponibili su: usrtk.org/our-litigation.

US Right to Know è un'organizzazione senza scopo di lucro per i consumatori e la salute pubblica che indaga sui rischi associati al sistema alimentare aziendale e sulle pratiche e l'influenza dell'industria alimentare sulle politiche pubbliche. Per ulteriori informazioni, vedere usrtk.org.

-30-