Studio: come la Coca-Cola ha dichiarato guerra alla "comunità della sanità pubblica"

Stampa E-mail Share Tweet

Comunicato stampa

Per il rilascio immediato: giovedì 15 marzo 2018
Per ulteriori informazioni, contattare: Gary Ruskin (415) 944-7350

Secondo un nuovo studio, la Coca-Cola Company ha proposto e finanziato l'ormai defunto gruppo Global Energy Balance Network come "arma" nella "guerra crescente tra la comunità della sanità pubblica e l'industria privata" contro l'obesità e l'epidemia di obesità. pubblicato oggi nel Journal of Epidemiology and Community Health.

Lo studio si basa su documenti ottenuti tramite la richiesta statale sulla libertà di informazione da parte di US Right to Know, un gruppo di consumatori e salute pubblica.

Lo studio afferma che "I documenti rivelano che Coca-Cola ha finanziato e sostenuto il GEBN perché sarebbe servito come un '' arma 'per' cambiare la conversazione 'sull'obesità nel mezzo di una' guerra crescente tra la comunità della sanità pubblica e l'industria privata '".

"Questo studio rivela le vere intenzioni di The Coca-Cola Company di entrare in guerra con la comunità della salute pubblica sull'obesità e chi ne è responsabile", ha affermato Gary Ruskin, co-direttore di US Right to Know, coautore dello studio .

Altri coautori dello studio sono: Pepita Barlow, University of Oxford; Paulo Serôdio, Università di Oxford; Il professor Martin McKee, London School of Hygiene and Tropical Medicine; e il professor David Stuckler, Università Bocconi.

Il titolo dell'articolo sul Journal of Epidemiology and Community Health è: "Organizzazioni scientifiche e "guerra" della Coca-Cola con la comunità della salute pubblica: approfondimenti da un documento interno del settore".

US Right to Know è un'organizzazione senza scopo di lucro per i consumatori e la salute pubblica che indaga sui rischi associati al sistema alimentare aziendale e sulle pratiche e l'influenza dell'industria alimentare sulle politiche pubbliche. Per ulteriori informazioni, vedere usrtk.org.

-30-