Studio: come l'industria alimentare vede la scienza, la sanità pubblica e le organizzazioni mediche

Stampa E-mail Share Tweet

Comunicato stampa
Per il rilascio immediato: mercoledì 13 settembre 2017
Per ulteriori informazioni contattare: Gary Ruskin: +1 (415) 944 7350 o Gary Sacks: + 61 403 491 205

Cosa pensano veramente i leader dell'industria alimentare della scienza, della salute pubblica e delle organizzazioni mediche?

Una nuova studio nella rivista Critical Public Health, sulla base di un documento scritto da un senior Coca-Cola e leader dell'industria alimentare, delinea quella che sembra essere la roadmap dell'industria alimentare per affrontare le sfide scientifiche, normative e di salute pubblica e pubbliche relazioni globali. Il documento è stato ottenuto tramite FOIA statale da US Right to Know, un gruppo di vigilanza dell'industria alimentare.

Il documento spiega come i leader dell'industria alimentare "debbano ricorrere a organizzazioni esterne" quando affrontano controversie sui rischi per la salute dei loro prodotti.

"Il documento è sorprendente perché mostra come l'industria alimentare pensa alle società e ai professionisti della sanità pubblica e medica come pedine", ha affermato Gary Ruskin, co-direttore di US Right to Know. "È importante che i professionisti della salute pubblica e della medicina sappiano come li tratta l'industria alimentare - in quanto strumenti da manipolare freddamente - in modo che non cadano nelle trappole dell'industria".

Lo studio afferma: "Questo documento fornisce prove dirette che i leader senior dell'industria alimentare sostengono un approccio deliberato e coordinato per influenzare le prove scientifiche e l'opinione degli esperti. È importante sottolineare che l'industria alimentare cerca di farlo cooptando contatti accademici, infiltrandosi nei principali organismi scientifici e associazioni mediche e influenzando la generazione di prove scientifiche ".

Lo studio, intitolato "Come le aziende alimentari influenzano le prove e le opinioni - Direttamente dalla bocca del cavallo", Analizza un'e-mail scritta da Michael Ernest Knowles, ex vicepresidente per gli affari scientifici e normativi globali di Coca-Cola ed ex presidente dell'International Life Sciences Institute (ILSI), un importante gruppo di facciata dell'industria alimentare. L'e-mail è stata inviata ad Alex Malaspina, ex vicepresidente senior di Coca-Cola, ex presidente e fondatore di ILSI.

Articoli di giornale, schede informative e analisi su ILSI sono disponibili su: https://usrtk.org/our-investigations/.

Lo studio è stato co-autore di Gary Sacks della Deakin University, Boyd Swinburne dell'Università di Auckland, Adrian Cameron della Deakin University e Gary Ruskin della US Right to Know.

US Right to Know è un'organizzazione senza scopo di lucro che indaga sui rischi associati al sistema alimentare aziendale e sulle pratiche e l'influenza dell'industria alimentare sulle politiche pubbliche. Per ulteriori informazioni, vedere usrtk.org.

-30-